Uno dei motivi più rilevanti per il quale le persone amano la musica è che funge da “regolatore emotivo”. Tutti gli appassionati di musica sanno bene come essa possa avere un effetto catartico. Tuttavia può sembrare strano che ascoltare una melodia triste, nelle giuste circostanze, possa migliorare lo stato d’animo. Perché avviene questo fenomeno? Secondo uno studio condotto da Kawakami et al. (2013) la musica triste sarebbe gradita perché creerebbe un interessante mix di emozioni, alcune negative e altre positive. Fondamentalmente, percepiremmo le emozioni negative nella musica ma senza esperirle in modo intenso.

Fonte: www.psicologo-milano.it